Invisible Monsters – Chuck Palahniuk

Quest'uomo è un genio. Questo ho pensato arrivando alla fine di Invisible Monsters. Per me Chuck Palahniuk è come Quentin Tarantino, David Lynch e Lars Von Trier fusi in una unica entità. Ogni volta che arrivo alla fine di un suo romanzo io mi sento allo stesso tempo vuota e piena di nuovi concetti, nuove… Continue reading Invisible Monsters – Chuck Palahniuk

Annunci

Vergogna – J. M. Coetzee

Capita a volte di leggere splendidi romanzi che, nonostante abbiano un personaggio (anche il principale) che non ci ispira simpatia, ci restano nel cuore e in qualche modo li amiamo profondamente. Mi viene in mente, per esempio, Bel ami di Guy de Maupassant in cui il nostro eroe è davvero antipatico e fastidioso ma il… Continue reading Vergogna – J. M. Coetzee

Trilogia della città di K. – Agota Kristòf

In una mia precedente recensione mi meravigliavo del fatto che così pochi romanzi fossero ambientati in Ungheria, uno Stato di cui sappiamo molto poco e che a scuola si studia giusto per impararne la capitale (forse nemmeno quello ormai). Ebbene se anche voi volete saperne di più su uno dei capitoli della storia europea più… Continue reading Trilogia della città di K. – Agota Kristòf

Postmodernismo splatter e cannibalismo PULP

Gli anni '90 sono stati teatro di un nuovo tipo di letteratura, inizialmente forse un po' di nicchia ma esplosa poi con un notevole successo grazie al forte realismo da cui è caratterizzata: sono i "cannibali" conosciuti anche come "scrittori dell'eccesso" o semplicemente "pulp". Un gruppo di giovani scrittori senza pudore che ha deciso di… Continue reading Postmodernismo splatter e cannibalismo PULP