Vorrei vivere come se fosse sempre il mese di ottobre

«Vorrei vivere come se fosse sempre il mese di ottobre» ripete Chloe e finalmente il significato di quella frase si dischiude nella testa di Mark attraverso una serie di fotogrammi evanescenti. Le foglie autunnali discinte dal vento e l’aria che si infila subdolamente tra i colletti delle maglie e scivola lungo la schiena; il mese… Continue reading Vorrei vivere come se fosse sempre il mese di ottobre

Annunci

Un anno al Museo – MAO Museo d’Arte Orientale

Primo museo dell’anno: il MAO Museo d’Arte Orientale. Il MAO di Torino è un museo relativamente giovane di Torino, un gioiellino incastonato nel bellissimo Palazzo Mazzonis, che fa scoprire un pezzettino di Oriente anche a noi piemontesi. Forse non ha davvero nulla a che vedere con i musei d’arte orientale stranieri che ho visitato (la… Continue reading Un anno al Museo – MAO Museo d’Arte Orientale

Volevo una vita tranquilla e una vita scandalosa.

“Volevo una vita tranquilla e una vita scandalosa. Pensate a Van Gogh, cipressi e guglie sotto un cielo di serpenti che si contorcono. Ero la figlia di mio padre. Volevo essere amata da qualcuno che assomigliasse a mia madre, austera e assennata, e volevo correre urlando alla luce dei fari con una bottiglia in mano."… Continue reading Volevo una vita tranquilla e una vita scandalosa.

qualcosa c’è di più immortale anche delle stelle

[...] Giove riemergerà, sii paziente, guarda ancora un’altra notte, le Pleiadi emergeranno, sono immortali, tutte quelle stelle dorate e inargentate brilleranno ancora, le stelle grandi e le piccole brilleranno ancora, durano, i vasti soli immortali e le eterne, riflessive lune brilleranno ancora. Allora mia cara piangerai tu sola per Giove? consideri tu sola la sepoltura… Continue reading qualcosa c’è di più immortale anche delle stelle

Brughiere #3

Come sono penetranti – penetranti fino al dolore! – le giornate d’autunno al tramonto! La delizia indefinita di certe sensazioni non esclude affatto l’intensità: e non c’è punta più acuminata di quella dell’infinito. Lo spleen di Parigi - Charles Baudelaire

Su Tumblr e citazioni zuccherose

6 gennaio 2014: l'incubo di tutti quelli che, come me, hanno fatto il ponte e adesso si apprestano a tornare alla dura quotidianità fatta di sveglie alle sei del mattino e interminabili viaggi sul pullman. I lati positivi non mancano però. Le mie tre ore di pullman al giorno mi consentiranno finalmente di leggere un po'… Continue reading Su Tumblr e citazioni zuccherose