Cromolibreria: l’arancione.

arancione

Non so voi, ma io ho davvero pochissimi libri con la copertina arancione, che sia un colore che non attira il pubblico? Peccato, l’ho sempre adorato!

Oggi Io non ho paura di Ammaniti, Quella sera dorata di Cameron, Jukebox all’Idrogeno di Ginsberg e Cattedrale di Carver. Io la trovo un’ottima selezione!

Annunci

6 pensieri su “Cromolibreria: l’arancione.

  1. Valgono anche se sono bicolori?
    Per ora: Oliviero Ponte di Pino – I mestieri del libro
    Jim Carroll – Jim entra nel campo di basket
    Richard Bach – Nessun luogo è lontano

  2. Nessun luogo è lontano te lo leggi in meno di un’ora,meno bello del gabbiano Jonathan Livingston, che credo rimanga insuperabile tra quelli scritti da Bach, anche se mi manca ancora qualcosa…
    I mestieri del libro è un bel modo per conoscere tutto quello che si cela dietro la stesura di un romanzo.
    Ah ti metto anche quelli che non sono totalmente arancioni: Blaze di King e Le dodici domande di Vikas Swarup. XD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...