Tornando alle mie letture estive…

In giornate di sole come quella appena trascorsa il mio pensiero va all’estate appena passata, al sole caldo e all’abbronzatura che ormai sta andando via ma soprattutto al mio rimpianto ricorrente: “ho letto troppi pochi libri”. Comunque,tra quelli letti un po’ al mare, un po’ sdraiata al sole in mezzo ai prati o cercando una posizione comoda nelle nottate torride ci sono state davvero tante belle sorprese. E visto che di alcune ve ne ho già parlato qui vi faccio un summit delle migliori letture di agosto e settembre.

collagesummer

Parto con L’età della febbre una splendida raccolta di racconti edita da Minimum Fax a cui hanno collaborato quelli che sono alcuni dei migliori scrittori della scena italiana del giorno d’oggi. Intensi e malinconici, sono racconti che colpiscono per gli stili e la grande capacità narrativa; se è il vostro genere non potete non leggerlo.

Tutta la luce che non vediamo, Premio Pulitzer 2015 per la letteratura, è uno di quei romanzi che ti incollano gli occhi alle pagine e ohmiodiononriescoasmetteredileggere. Anthony Doerr ci catapulta a Saint-Malo durante il secondo conflitto mondiale con protagonisti due ragazzini: Marie-Laure e Werner le cui vite si intrecceranno in un crescendo di tensione e un sapiente utilizzo di salti temporali.

Veniamo poi alla mia grande passione per le (auto)biografie in questo caso quella del grande Dario Argento, Paura. Scritta in uno stile piacevolissimo e leggero, il re del brivido si racconta dall’infanzia ai giorni nostri svelando alcuni segreti delle pellicole che lo hanno reso famoso in tutto il mondo. Leggetelo e vi verrà voglia di rivedere l’intera filmografia!

Sempre in tema biografie, ho adorato quella sui Verdena (concentrata sull’album WOW) intitolata Un Mondo Del Tutto Differente. Oltre a conoscere meglio la band italiana, questo libro ci aiuta ad entrare nelle loro canzoni analizzandole in maniera concisa e divertente.

Ci sono libri poi che ti convincono già solo per la copertina: è il caso di Quando siete felici, fateci caso, una raccolta dei discorsi tenuti da Kurt Vonnegut ai laureandi di alcune università americane. La simpatia di Vonnegut e i suoi brillanti discorsi vi conquisteranno.

Se invece siete amanti della scienza e avete in programma una vacanza tardiva in qualche località dei tropici, portatevi dietro La scienza sotto l’ombrellone, un’interessante raccolta di nozioni fisiche e chimiche che ci spiegano come si formano le onde, perché galleggiamo, come nasce una perla e così via. La spiaggia non avrà più segreti!

La lettura più toccante dell’estate è invece La città dei ladri di David Benioff (l’autore de La venticinquesima ora), un romanzo d’avventura e di formazione ambientato a Leningrado durante l’assedio dei nazisti nel 1941. Protagonisti un ebreo e un cosacco che dovranno portare a termine una missione per conto dello Stato sovietico. Humor e suspense accompagnano tutta la lettura rendendolo un vero capolavoro.

Veniamo invece a due letture leggere leggere: Un amore di carta, una breve storia molto originale e toccante su un amore nato attraverso frammenti di libri e un diario abbandonato; e Wild, l’autobiografia di una ragazza che in seguito alla morte della madre e al divorzio dal marito decide di attraversare l’America a piedi per più di quattromila chilometri attraverso montagne, boschi e deserti.

Annunci

4 pensieri su “Tornando alle mie letture estive…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...