Una certa idea di mondo – Alessandro Baricco

cover

Mi è sempre piaciuta l’idea di uno scrittore che si mostrasse agli altri come lettore sincero. Mi piacciono anche quei bloggers che non “hanno paura” di parlare dei difetti dei libri letti oltre che dei loro pregi; ricordo che ad una conferenza sentii parlare una famosa blogger che ammise di riuscire a parlare solo dei libri che aveva apprezzato. Riuscire a parlarne senza annoiare è un po’ quello che tutti i bloggers si propongono di fare in questo proliferare di spazi web con discussioni e recensioni (io ancora non riesco ad annoverarmi tra questi sinceramente).

Il bello di un blog è proprio il fatto che i post sono centellinati in una lasso di tempo più o meno lungo e quindi puoi leggerti una recensione ogni due o tre giorni, ogni settimana o ogni mese. Ho sempre pensato quindi che una raccolta di recensioni su libri letti potesse risultare noiosa e alla lunga stancante. Per Baricco non è così: sarà che spazia in generi così diversi, sarà che vieni invogliato dal sapere quale libro sarà il successivo e se lo hai già letto oppure no, in ogni caso la lettura è piacevole. Baricco in poche pagine riesce a fare esempi calzanti e metafore azzeccate, paragoni con ogni sorta di libro pubblicato e, soprattutto, non si ferma agli aspetti positivi del libro in questione ma ne indica anche i difetti con ironia e senza remore. Credo che ogni bloggers dovrebbe leggerlo per avere un’idea di come parlare senza annoiare delle letture fatte.

Da leggere se volete avere qualche consiglio di lettura un po’ diverso (io personalmente su 50 libri ne ho letti solo 6!) o per deprimervi nel caso in cui anche voi aveste un blog di lettura. In ogni caso, sappiatelo: Baricco riesce ad invogliarvi a leggere qualsiasi cosa, io, notoriamente non credente, stavo quasi per convincermi a leggere un libro su Padre Pio (il potere dello scrivere bene!).

Voto: ★★★✰✰ e mezza!

♫♪ Big gun – AC/DC

Mi ricordo che, arrivato all’ultima, chiusi il libro e me ne rimasi un po’ a rigirarmelo nelle mani, senza muovermi, rimanendo lì: nella privata e solitaria liturgia del leggere, quello è l’equivalente della standing ovation nei teatri.

sulcomodino

Annunci

9 pensieri su “Una certa idea di mondo – Alessandro Baricco

  1. Io per Baricco provo amore e odio… alcuni libri dopo poche righe li ho abbandonati, altri hanno più frasi sottolineate che pagine. Però sono cattiva dentro e mi chiedo: com’è il suo rapporto con la punteggiatura in un libro non racconto? XD

  2. Baricco non mi ha mai deluso, che si sia trattato di un romanzo o di un saggio (notevole quello sui nuovi barbari), ma non ho mai letto sue recensioni: aggiungo in whis-list.
    Quanto a commentare libri che non ci sono piaciuti, non capisco perché non farlo. Nel mio blog troverai parecchie recensioni critiche (anche se non penso che un libro possa essere davvero totalmente negativo o così come non esistono libri perfetti). In genere sono un po’ più cattivello con i classici, i bestseller e i pluripremiati, ma non per animosità verso i libri di successo, quanto perché da un libro “importante” mi aspetto sempre molto di più che da quello di uno sconosciuto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...