Il tempo è un bastardo – Jennifer Egan

TEMPO-E-UN-BASTARDO

Avete presente quella sensazione di abbandono nel momento in cui finisci un libro che ti è piaciuto particolarmente? Ecco, io la sto provando in questo momento, con la differenza che questo romanzo non mi ha colpita, mi ha risucchiata e travolta. Mi sono apprestata a leggerlo non particolarmente convinta (mi sto rendendo conto che capita spesso ultimamente!) a causa della orribile traduzione del titolo: in originale era infatti A Visit From the Goon Squad. Dopo poche pagine è praticamente diventata una dipendenza! Capisco perché abbia vinto il Premio Pulitzer per la narrativa nel 2011, se lo merita certamente (anche solo per lo splendido capitolo fatto a slides)!

Il romanzo è formato da molti capitoli, ognuno dei quali corrisponde a un racconto e ha per protagonista/narratore un personaggio diverso ma che in qualche modo è sempre e comunque collegato al precedente e al successivo in una splendida e intrica cornice.

Fin da subito veniamo catapultati in un universo di amore e odio, case discografiche e gruppi punk, pause, arpe, droga e oro, genitori sbagliati e figli fuori luogo, dolore e morte, vita e felicità a sprazzi, malattia, senso di oppressione, fughe e ritorni, viaggi, discoteche, università, New York, Napoli, l’Africa…Presente e passato si accavallano fondendosi l’uno dentro l’altro; i fili del destino si intrecciano in nodi indissolubili o si avvicinano senza mai toccarsi ma sempre legando – o slegando – tra loro tutte le esistenze di questi personaggi in modo reale e del tutto naturale.

Questo romanzo è un puzzle, un labirinto di uomini, donne e bambini e io li ho amati dal primo all’ultimo.

Voto: ★★★★✰   (quattro e mezza!)

♫♪ Da ascoltare con: Ics dei Prozac +

Alex chiuse gli occhi e ascoltò: la saracinesca di un negozio che scendeva. Il rauco abbaiare di un cane. Il fragore dei camion sui ponti. La notte vellutata nelle sue orecchie. E la pulsazione, sempre quella pulsazione, che forse in fin dei conti non era un’eco, ma il suono del tempo che passava. la ntte blu le stlle k nn vedi ql suono k nn va mai via.

Annunci

5 pensieri su “Il tempo è un bastardo – Jennifer Egan

  1. Ce l’ho in ebook ma non mi ero ancora convinta a leggerlo ma con la tua recensione credo che sarà uno dei prossimi che inizierò! Buona giornata 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...