Sulla strada di Jack Kerouac vs On the road di Walter Salles

On_the_Road_FilmPosterIeri sera in compagnia del mio ragazzo ho deciso di guardare la trasposizione cinematografica di un grande romanzo che ha dato una svolta alla letteratura americana ed è diventato la “bibbia” di un’intera generazione. Premetto che ero conscia del fatto che creare un film da un romanzo di questo calibro è una difficile impresa e che probabilmente sarebbe stato impossibile fare di meglio, tuttavia mi chiedo: era davvero indispensabile?

Sulla strada è un romanzo fatto di sensazioni, l’ho letto anni fa ma ancora adesso ricordo l’atmosfera che la mia testa si era creata mentre lo leggevo. Prendere certe emozioni, certe frasi indelebili e ficcarle in due ore di film è più o meno abominio per me. Se poi lo basi esclusivamente su scene di sesso e sballo allora va beh è proprio eresia! Alcuni personaggi sembrano quasi piovere dal cielo (vedi Old Bull Lee interpretato da un bravissimo Viggo Mortensen) soprattutto per chi non ha letto il libro e si cimenta lo stesso nella visione. La tematica dell’omosessualità è inoltre forzata con dei veri e propri stravolgimenti nella trama del romanzo.

arton7731

Parlando di attori non mi pronuncio neanche sulla performance di Kristen Stewart (attrice sopravvalutatissima se si considera che ha sempre la sua faccia da depressa coi dentoni di fuori) nè su quella della mia adorata Kirsten Dunst (la sua parte sarà più o meno di dieci minuti). Piacevolissimo da guardare (e giuro che non è solo per la prestanza fisica) Garrett Hedlund nei panni di Dean Moriarty ben calato nella parte tanto da metter quasi in ombra il protagonista, Sam Riley.

In compenso la fotografia – curata da Eric Gautier (per intenderci lo stesso di Into the wild) – è un concentrato di splendidi landscape estivi, invernali, dai colori freddi dell’inverno americano ai toni caldi del Messico. E anche la colonna sonora è decisamente azzeccata.

In definitiva per chi ha letto il libro sarà senza dubbio una delusione, mentre per chi non l’ha letto risulterà essere un’accozzaglia di scene erotiche e di abuso di droga. Ne valeva davvero la pena?

Annunci

14 pensieri su “Sulla strada di Jack Kerouac vs On the road di Walter Salles

  1. Ho amato quel libro e l’ho lasciato trasparire anche nella mia recensione. Ora ho letto con curiosità le tue impressioni sul film di cui ero molto curioso e devo dire che sei riuscita a demoralizzarmi molto pur rimanendo comunque la voglia di provare la visione.
    Volevo però farti una domanda, che ruolo hanno dato alla musica nel film rispetto al romanzo?
    Ciao e complimenti per il Blog!

    • Mi spiace averti demoralizzato, magari poi apprezzerai lo stesso il film! La colonna sonora segue moltissimo i riferimenti che Kerouac aveva inserito nel suo romanzo: è infatti costituita credo quasi per intero da pezzi jazz (bebop) e blues del periodo (Dizzy Gillespie, Charlie Parker, Billie Holiday, ecc). La musica del film è stata affidata a Gustavo Santaolalla (vincitore di due premi oscar) e devo ammettere che ha saputo fare un capolavoro come già in tanti altri film (Babel, 21 grammi, I segreti di Brokeback Mountain). Grazie per i complimenti (che ricambio)! Torna a trovarmi!

  2. Bella recensione.
    Il libro è un caposaldo, ma, mio malgrado e con tutta la cenere sul capo, apprezzo molto di più la scrittura di Burroughs rispetto a quella Kerouac! Ma, come sempre, sono gusti personali e, nel caso di Burroughs, devianze personali eheh 🙂

  3. Ecco, ad Hollywood sanno sempre come rovinare i bei libri 🙂

    Comunque, pur non avendo visto il film e quindi senza poter parlare specificamente a proposito degli attori, posso dirti che anche nel libro Dean mette in ombra il protagonista, nonostante questo sia il narratore. Direi che è proprio intrinseco del personaggio super carismatico ed egocentrico. Sal di fatto, a parte quando è in viaggio da solo, dipende e pende dalle labbra di Dean proprio perché affascinato dal suo modo di essere, si eclissa sul fondo lasciando sfolgorare l’amico di una luce tutta propria…

    • Sì probabilmente è voluto ma io intendo proprio a livello puramente recitativo.. Sam Riley non appare calato bene nella parte quanto l’attore che interpreta Dean che invece sembra essersi cucito addosso quel ruolo..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...