Libri che profumano di estate

Non è stato del tutto un caso che il mio blog sia nato esattamente il giorno del solstizio d’estate, la “mia” stagione per eccellenza, sia perchè ci sono nata, sia perchè amo il caldo e il sole. Parlando in termini di lettrice accanita, cosa c’è di meglio della luce naturale che entra dalle finestre per leggere? Ancora meglio se si è distesi in mezzo a un prato (allergie permettendo) e nel mentre si cerca di abbronzarsi pure un pochino! Estate è quella stagione in cui si ha voglia di ricominciare a sperare e si sogna di più, non a caso anche Fitzgerald ha fatto cominciare il suo Grande Gatsby proprio il 21 giugno – carico di speranza – e lo ha concluso – nel modo peggiore dei modi – quando le foglie iniziano a cadere…

Ho deciso quindi di selezionare qualche titolo che “sa” di estate e fa venire voglia di vivercela.

Uomini e topi ci catapulta nei campi arsi dal sole della California degli anni ’30. Una storia commovente e cruda (e incredibilmente corta!).

 

La morte felice di Albert Camus è un romanzo noto e di cui si potrebbe parlare per ore. Qui mi limito ad inserirlo per le splendide descrizioni del porto e delle spiagge di Algeri che mi hanno davvero conquistata.

732ce672bcf_w_h_mw650_mh

La calura afosa dell’Uruguay e una splendida villa decadente rendono questo libro davvero magico (evitate però la trasposizione cinematografica, orribile!).

Ma chi meglio di noi italiani sa godersi l’estate e le nostre splendide cornici mediterranee?

Il celeberrimo e famosissimo romanzo di Ammaniti, Io non ho paura, è ambientato in una località immaginaria del Sud Italia tra campi di grano, il canto dei grilli e caseggiati abbandonati.

Il vincitore del premio Campiello 2012 Carmine Abate riesce a fare del paesaggio calabrese un vero e proprio protagonista ne La collina del vento. La storia copre un arco di tempo molto vasto ma questo vento incessante e questa terra arida mi faranno sempre pensare all’estate.

Un Camilleri completamente diverso in questo thriller davvero particolare che si snoda tra spiagge e ville italiane in piena estate (lo avevate intuito dalla copertina?!).

Annunci

4 pensieri su “Libri che profumano di estate

  1. “Uomini e topi” mi ispira, devo leggerlo… non posso che darti ragione sia su “La morte felice” sia su “Quella sera dorata” che profumano d’estate dalla prima all’ultima pagina, anche se il romanzo di Camus è secco, arido e dall’aria pesante africana, mentre quello di Cameron mi dà più un’idea di estate all’ombra dei boschi, sui laghi e lunghi viali di ghiaia e fontane.
    Di quelli italiani, ovviamente, non ne ho letto nemmeno uno 😦

  2. Tutti titoli bellissimi, chapeaux! 😀

    `La collina del vento` lo punto davvero da tantissimo tempo, senza contare che tutta la bibliografia di Abate mi incuriosisce molto. Del Camilleri de `Il tuttomio`, invece, ne ho sentito parlare piuttosto malino. L’ho visto descrivere come carta straccia commerciale, eccessivamente pruriginoso, deludente e, da alcuni, addirittura vomitevole. Tutto questo astio nei confronti di un autore di tale riguardo, sinceramente, mi ha fatto rimanere un po’ basita. Tu lo consigli, invece?

    • Io credo che si debba leggere facendo finta che non sia il Camilleri che tutti noi conosciamo. E’ una storia molto particolare che in alcuni tratti sfiora nell’erotico in modo anche abbastanza intenso. Ammetto che non mi ha del tutto entusiasmata ma l’ho comunque apprezzato. Forse è da vedere come un esperimento narrativo diverso, in ogni caso coinvolge molto il lettore.
      “La collina del vento” mi sento di consigliarlo molto di più invece!

  3. Pingback: Due romanzi per prepararci all’estate | Legger_mente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...